Focaccia alla Genovese

Focaccia alla Genovese

Focaccia alla Genovese

Ingredienti

1 kg farina “0”

550 g acqua (tiepida a circa 40°C)

20 g sale

15 g miele

25 g lievito di birra fresco

50 g di olio Extravergine di Oliva Oleando

Preparazione

Sciogliere in un bicchiere con 50 ml di acqua tiepida il miele, il lievito di birra il sale e lasciare riposare per circa 10 minuti. Nel frattempo versate nell’impastatrice planetaria o in una terrina la farina setacciata, aggiungete circa 100 g di acqua e iniziare ad impastare lentamente. Aggiungete mentre si impasta il bicchiere preparato con gli altri ingredienti disciolti, la restante acqua tiepida e l’olio Extravergine di Oliva.

Continuate a impastare a mano sulla spianatoia per circa 10 minuti fino a che l’impasto appia liscio. Formate una pagnotta di impasto e mettetelo in una terrina coperto da un panno leggermente umido e conservatelo ad una temperatura di circa 28°C per circa 30 minuti.

Iniziate a preriscaldare il forno a circa 200-250 °C.

Stendete l’impasto con le dita in una teglia, l’impasto dovrà ricoprire quasi tutta la teglia, ma non completamente. Lasciate lievitare ancora per circa 20 minuti. Con le dita create dei buchi sulla superficie della focaccia, versate Olio Extravergine di oliva (circa 2 cucchiai) e mezzo bicchiere di acqua salata, spargete sulla superficie dell’impasto riempiendo i buchi. Completare la lievitazione per circa 40 minuti senza coprire l’impasto alla temperatura di circa 28°C.

 

Cottura

Infornate e attendete circa 20 minuti di cottura. Quando iniziate a sentire il profumo di focaccia e la superficie sarà dorata, la focaccia è pronta.

Preparazione

La focaccia può essere consumata semplicemente tagliandola a fette come potete vedere in foto,

oppure potete farcirla tagliando in due parti nel senso della sezione, così come si fa per preparare un panino.

     

Abbinamento

Il più classico, ma per alcuni è anche il più insolito, diciamo da genovesi DOC è con il cappuccino o il caffelatte caldo. E’ veramente squisito l’accostamento tra la focaccia croccante e calda, con una punta di salato con il latte e caffè, dolce amaro per eccellenza.

 

Focaccia stracchino, prosciutto crudo e carciofini

Riscaldate leggermente la focaccia, tagliatela in sezione, spalmate dello stracchino fresco, per esempio del caseificio Val d’Aveto, stendete 2 fette di prosciutto di Parma, e appoggiatevi sopra alcune fettine di carciofini sott’olio. Richiudete la focaccia come un panino.

Abbinamento

Oleando ti consiglia un vino rosè fermo e secco. Ideale è il Rosè cante di Nizza Silvano.

Cercalo su www.oleando.it

Focaccia acciughe e carciofini alle erbette

E’ anche possibile farcire la focaccia un po’ come si fa con una pizza mettendo la farcitura sopra la

focaccia, potete farcirla con delle acciughe sott’olio e con dei carciofini alle erbette biologici che potete trovare su www.oleando.it.

E’ uno spuntino sfizioso e leggero adatto ad un aperitivo o anche come antipasto.

Focaccia allo squacquerone e prosciutto cotto

Semplice, ma gustosissima, riscaldate leggermente la focaccia, spalmate dello squacquerone di Romagna, stendete una fetta di prosciutto cotto, richiudete come si fa con un panino.

Abbinamenti:

La focaccia genovese si può consumare semplicemente affettandola ed accompagnadola ad un buon bicchiere di vino, Oleando può suggerirti un Vermentino Ligure DOCG "Mortedo" dell' Azienda Agricola Zangani, oppure un rosato ligure per esempio il Liguria di Levante Rosato Gorgonia IGT di Azienda Agricola Giacomelli.

Leave a Reply

* Name:
* E-mail: (Not Published)
   Website: (Site url withhttp://)
* Comment:
Type Code